Il 21 e il 22 Aprile Palermo diventa Capitale dei diritti umani con Amnesty International

Save the date! Il 21 e il 22 aprile Palermo si trasformerà nella Capitale nazionale dei diritti umani con l’evento “Diritti in cantiere” ai Cantieri Culturali della Zisa, promosso da Amnesty International. I temi affrontati saranno in particolare quelli relativi all’immigrazione ed alla lotta per la difesa dei diritti umani dei migranti e dei rifugiati.

A parlare di diritti umani violati saranno: il direttore di Amnesty International Gianni Rufini che il 22 aprile, alle 17, ripercorrerà nel suo intervento le principali crisi umanitarie dagli anni ’90 ad oggi.

Al centro di “Diritti in cantiere” ci sarà la tematica del fallimento dell’approccio hotspot e delle politiche europee di gestione dei flussi migratori, oggetto di una recente ricerca condotta in Italia e che è stata presentata a novembre 2016. Al tema, e più in generale alla presentazione della campagna globale “I Welcome” di Amnesty International, è dedicato un convegno del 21 aprile alle 16, con la presenza di esperti e rappresentanti di istituzioni e organizzazioni non governative.

Il Presidente di Amnesty Italia Antonio Marchesi, invece, concentrerà il suo intervento su una delle più importanti battaglie condotte da Amnesty International negli ultimi anni: la campagna “Stop tortura” che ci vede, in Italia, impegnati affinché anche nel nostro ordinamento sia introdotto il reato di tortura.

Non poteva, infine, mancare uno spazio dedicato a Giulio Regeni e all’instancabile lavoro di sensibilizzazione e denuncia che negli ultimi 14 mesi ha permesso di mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica sulla scomparsa e l’assassinio del ricercatore italiano al Cairo. A fare il punto sulle indagini e a raccontare delle sparizioni forzate divenute un metodo sistematico in Egitto sarà il portavoce Riccardo Noury.

Come già detto, “Diritti in cantiere” sarà anche un grande momento di formazione, con percorsi specifici rivolti non solo agli studenti. Oltre ai ragazzi delle scuole elementari e medie, i Cantieri Culturali alla Zisa sono pronti per ospitare sessioni formative rivolte a docenti, giornalisti e operatori della comunicazione e avvocati.

 Completeranno il programma di Palermo proiezioni e spettacoli teatrali, ancora una volta nel segno dell’arte militante e in difesa dei diritti umani. Prevista la proiezione di due lungometracci:  il 22 aprile, dalle 17,30 la proiezione di “I’m not your Negro”, documentario di Raoul Peck uscito in Italia il 21 marzo con il patrocinio di Amnesty International e dedicato al tema del razzismo; sempre il 22, dalle 21.30, il film documentario “Io sto con la sposa”, opera del 2014 diretta da Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry.

Da segnalare, ancora il 22 aprile alle 21, il concerto degli artisti siciliani Marcello Mandreucci e Alessandra Salerno.

Il programma completo della manifestazione, ancora soggetto ad aggiornamenti, è scaricabile al seguente link: https://www.amnesty.it/diritti-cantiere-dal-21-al-22-aprile-palermo-capitale-dei-diritti-umani/.