È partito Graphic Youth, giovani a confronto su graphic novel e graphic journalism

graphic-youth_articolositoAnalizzare e comprendere il ruolo della narrazione illustrata, nella forma del graphic novel e del graphic journalism, come mezzo non formale per raccontare la realtà e di come questa sia stata utilizzata per la narrazione di conflitti e scenari di guerra. Questo il tema centrale dal quale ha preso l’avvio, mercoledì 13 marzo, “Graphic Youth, EU Dialogue through Illustrated Narrative“, lo scambio giovanile finanziato dal programma europeo Erasmus+, Key Action 1. L’obiettivo dello scambio  è far incontrare, conoscere e collaborare 30 giovani provenienti da Italia, Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca e Ungheria interessati a tematiche come la narrazione illustrata la comunicazione, l’informazione e l’integrazione in Europa. Ma anche enfatizzare il ruolo catalizzatore e sensibilizzatore della narrazione illustrata nei confronti delle giovani generazioni e del loro interesse alle tematiche citate, ponendosi come base e strumento ottimale per lo sviluppo di un rafforzato concetto di cittadinanza europea. Il progetto sarà svolto in partenariato con le associazioni AEGEE-León (Spagna), Associação Spin (Portogallo), Asociace Dice (Repubblica Ceca) e Kulturális Kapcsolatokért Alapítvány (Ungheria).

Il programma si svilupperà tra la Casa Montana di Valle Maria (Godrano, Palermo) e Palermo città. I giovani condivideranno le prassi quotidiane, costituendo un gruppo coeso che cercherà, alla fine, di esprimere e di riassumere in un final work la propria esperienza.

Durante lo scambio giovanile, i partecipanti saranno coinvolti in attività, laboratori e workshop attraverso i quali perseguiranno i seguenti obiettivi:
– favorire la conoscenza delle rispettive culture e rafforzare le loro competenze linguistiche
– sviluppare la costruzione di reti relazionali a livello europeo
– sviluppare competenze di comunicazione tramite l’analisi di varie tipologie di narrazione illustrata
– sviluppare un approccio critico e creativo alle classiche modalità di comunicazione ed informazione, specie in relazione alla narrazione dei conflitti

Il prodotto finale, ovvero la creazione di uno o più modelli di narrazione illustrata che esprimano il concetto di cittadinanza europea attraverso la scelta e la descrizione di un momento della storia dell’Europa, sarà presentato nel corso di un evento pubblico organizzato a Palermo e poi diffuso sul web. Lo scambio si concluderà il 24 marzo.

« 1 di 5 »