“Haiti e Argentina: le due facce dell’America Latina”: il CISS organizza due incontri tematici alla Casa della cooperazione

Il CISS – Cooperazione Internazionale Sud Sud organizza a Palermo “South Calling“, un ciclo di appuntamenti tematici per richiamare l’attenzione sui Paesi del Sud del mondo.
Si inizia con “Haiti e Argentina: le due facce dell’America Latina“, in programma a Palermo, giovedì 19 alle ore 18.00 e sabato 21 aprile a partire dalle ore 19.00 alla Casa della Cooperazione, in via Ponte di Mare, 47/49.
Gli incontri porranno l’attenzione su due particolari Paesi dell’America Latina, un’area fortemente provata da diverse forme di disuguaglianze sociali ed economiche, tra devastazioni ecologiche, povertà ed emergenze idriche allarmanti.
L’appuntamento con focus su Haiti, in programma giovedì 19 a partire dalle ore 18.00, sarà anche l’occasione per conoscere i risultati degli interventi che la Ong palermitana CISS ha sviluppato sul tema della gestione delle risorse idriche attraverso il progetto “Azioni partecipative per il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie nella città di Ouanaminthe”, realizzato in collaborazione con l’organizzazione locale “Service Jésuite aux Migrants/Solidarite Fwontalye” e con il sostegno dell’Unione Europea e dei fondi del 5*1000 della Chiesa Valdese. Il progetto ha previsto una serie di attività con l’obiettivo di migliorare la situazione nei settori dell’acqua, dello smaltimento dei rifiuti e dell’igiene. Sono previsti gli interventi del presidente del CISS Sergio Cipolla, dell’ingegnere esperto di gestione delle acqua e rifiuti Giovanni Vinti e dell’antropologa e formatrice Simona Todaro.
L’appuntamento di sabato 21 aprile alle ore 19:00, organizzato dal CISS in collaborazione con il Forum Antirazzista di Palermo si propone invece di riflettere sul tema della violenza istituzionale, sempre più materia di dibattito in Argentina. La proiezione di “Ni un pibe menos“, film-documentario del regista napoletano Antonio Manco, permetterà di conoscere da vicino la situazione dei diritti umani approfondendo in particolare il tema dei difensori dei diritti. Il film tratta un caso di violenza istituzionale accaduto a Zavaleta, Buenos Aires in una delle Villas più minacciate dalla disuguaglianza sociale. Il caso di Kevin, il bambino ucciso, protagonista della storia, apre in realtà una finestra su un mondo, quello dei quartieri marginali, tutto da riscoprire: “Lì dove ci sono le conseguenze di uno Stato assente ci sono anche le conseguenze di un’umanità presente”, racconta il referente de “La Poderosa” un’organizzazione di cittadini riuniti in assemblee di quartiere. Al dibattito saranno presenti il regista, il missionario comboniano Domenico Guarino, Sergio e Gloria Cipolla del CISS.