Con Hit The Wall la manna di Pollina diventa opera di street art

Porta la firma Hit The Wall il frassino di carta raffigurato nel momento in cui produce la manna. Il murales lungo circa 15 metri è stato realizzato lungo la via Apollonia a Pollina da ventotto ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 26 anni, provenienti da tutta Europa.

Dopo la prima edizione a Godrano, nel territorio della Riserva di Ficuzza, anche il piccolo comune nel Parco delle Madonie è stato coinvolto nel progetto di mobilità giovanile Hit The Wall – Chapter II. Per sette giorni le strade del comune madonita sono state affollate da ragazzi che con bombolette e vasi fioriti hanno colorato e invaso le viuzze del paese, accolti con affetto e generosità dall’amministrazione comunale di Pollina e da tutti i residenti.

L’iniziativa ideata da Maghweb e sostenuta dal Programma Erasmus+ e dall’ANG –Agenzia Nazionale Giovani, si proponeva di stimolare la partecipazione attiva dei giovani alla società e favorire il dialogo tra ragazzi provenienti da culture e paesi diversi. Pollina è stata dunque teatro di intercultura e arte di strada, centro nevralgico di attività non formali, laboratori e workshop, sul tema della street art. La particolare forma di comunicazione ed espressione artistica, è stata un mezzo potente per intercettare interessi e bisogni delle nuove generazioni, e un valido strumento per stimolare il loro dinamismo in stretto rapporto con l’ambiente circostante.